AGGIORNAMENTO PROGETTO

MARZO 2018

 
Iniziata la fase di cantiere, sono emerse alcune problematiche relative agli scavi contenenti il sistema di allaccio alla rete idrica esistente.
L’impianto idrico del centro ReDi è stato progetto per raggiungere il più alto livello di raccolta delle acque piovane ad uso sanitario. In una città come l’Havana con clima tropicale, le precipitazioni discontinue non permettono un approvvigionamento regolare delle acque. L’impianto perciò è stato pensato con pendenze, sia delle coperture sia delle pavimentazioni che possano far convergere le acque in grandi punti di raccolta.
Le due capienti cisterne poste al di sotto della pavimentazione del patio centrale, saranno ad uso delle acque di scarico sanitario e si potranno usare per irrigare la rigogliosa vegetazione del patio trasero anche in momenti di siccità.
Il sistema centrale di raccolta ed evacuazione delle acque sanitarie è stato chiarito a livello esecutivo mediante la realizzazione di piante e sezioni di dettaglio pertinenti alle acque nere e piovane. In questo modo si è riusciti a correggere gli ingressi delle acque potabili situati sia nei bagni sia nella cucina, e poi ripensata l’organizzazione delle pendenze e delle acque in uscita e problemi connessi alle intersezioni delle tubature.

Un ulteriore dettaglio relativo all’umidità ed alle infiltrazioni di risalita sulle murature, è stato risolto insieme agli esperti di Mapei.
A partire dal pavimento fino ai 70 cm  di altezza si è riscontrato sulle murature un fenomeno di risalita dell’umidità che ha coinvolto l’intonaco originale, compromettendolo.
Si è optato quindi per applicare un nuovo intonaco ad alta porosità, deumidificante e traspirante fino ai 70 cm di altezza.
Il nuovo intonaco avrà una finitura differente all’originale, questo gap si è risolto con una soluzione di discontinuità senza rinunciare ad una resa estetica coerente con l’architettura del luogo.
Un piccolo scavo di 1 cm di profondità e altezza correrà lungo tutte le pareti del piano terreno creando un’ombra che dividerà i due intonaci e riducendo il rischio di crepature nel punto di giunzione tra i due.