WORKSHOP ICE-ASSORESTAURO

 
COS'E' il Corso di Formazione in Italia per Operatori Esteri ICE_Assorestauro ?

Il programma del corso di formazione in Italia, promosso da ICE, offre ai delegati esteri una panoramica di interventi di restauro su importanti monumenti italiani. Una panoramica che cerca di rappresentare il modo di fare e l’idea stessa di restauro attraverso la presentazione di casi pratici.
Il modello che si configura dai singoli interventi e casi di studio indica chiaramente che la direzione intrapresa basa sempre più le scelte progettuali sulla conoscenza, intima, del manufatto, nella direzione di quel concetto di conservazione che legge il manufatto nella sua evoluzione storicizzata, come somma di eventi stratificati che ne definiscono il carattere storico. Sempre più quindi ci si allontana dall’idea di restauro come riproposizione di un modello “originale”, verso la presa di coscienza che il processo di conoscenza, analitico, storico e di metodo, debba rivolgersi ad indagare le vicende costruttive, manutentive e di degrado del manufatto con l’obiettivo di formulare un programma di intervento prima (e solo se strettamente necessario) e di manutenzione poi, che non alteri il carattere del manufatto come ci è stato consegnato dal tempo. Conoscere significa capire e capire significa intervenire correttamente, rispettosamente, senza un indirizzo ideologico o speculativo. Conoscere significa programmare la futura vita manutentiva del manufatto in modo che si scongiuri il ricrearsi delle condizioni per nuovi, importanti, interventi di restauro che ricreino il pericolo, progettuale, di vedere il bene trasformarsi nella sua rappresentazione stereotipata (modello stilistico) o in un “altro” speculativo. Conoscere, rappresentare e capire le tecniche costruttive significa poter intervenire puntualmente, timidamente direbbero alcuni, sfruttando le possibilità che l’edificio stesso e le sue strutture offrono, limitando le aggiunte e rendendole palesi come nuove stratificazioni; impianti, strutture, funzioni, che godono delle deroghe offerte dalla legislazione, per il rispetto del vecchio, spesso per fretta o misconoscenza si ritrovano a subire l’ingiuria della dismissione o della sostituzione senza nemmeno l’onore della rappresentazione, non fosse altro, per dovere documentario.
Un percorso che quindi, a fianco dell’elevata competenza dei “restauratori” italiani, delle imprese e dei produttori che li supportano, trova il suo filo conduttore nello sviluppo di un accurato programma di conoscenza del manufatto attraverso tecniche di volta in volta studiate ed applicate al singolo caso. Una dotazione di strumenti che senza la competenza del “professionista specializzato” rischiano di diventare apparati formali, giustificativi di scelte progettuali e non la necessaria guida per il loro sviluppo.

  

Restauro dell’Architettura: metodologie a confronto

Workshop 2016_dal 3 al 10 aprile
Paesi invitati: per l’Est Europa_Armenia, Iran, Libano, Russia e Turchia; per il Nord America_Canada e Usa; per il Sud America_Brasile, Cile, Cuba, Messico, Perù e Argentina.

  

Opere specialistiche di Restauro

Workshop 2015_dal 3 al 9 maggio
Paesi invitati: Turchia, Egitto, Cuba, Iran, Armenia, Kosovo, Russia, Bulgaria, Libano, Argentina, Perù.

   

 

Potresti essere interessato a...