La ricostruzione: quando? e come?

La ricostruzione: quando? e come?
Monumenti e tessuti urbani storici

Sabato 24 marzo, Macerata – Teatro della Società Filarmonico Drammatica

 

La seconda giornata di lavoro sui terremoti nell’Italia Centrale si svolgerà sabato 24 marzo 2018 a Macerata, organizzata da ARCo_Associazione per il Recupero del Costruito, e Assorestauro_Associazione italiana per il Restauro architettonico, artistico, insieme ai Lions Club di Macerata, con l’Ordine degli Architetti e quello degli Ingegneri della Provincia di Macerata, il Collegio dei Geometri di Macerata e Italia Nostra Sezione Macerata, con il sostegno del Master in Restauro architettonico e cultura del patrimonio dell’Università Roma Tre, della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e Paesaggio dell’Università La Sapienza di Roma, del Dipartimento di Architettura dell’Università di Camerino e dell’Università degli Studi di Macerata e con il patrocinio del Comune di Macerata.

La giornata di lavoro dedicata ai terremoti del 2016, che ARCo e Assorestauro hanno tenuto a Macerata il 3 marzo 2017, aveva toccato temi e modalità degli interventi necessari alla messa in sicurezza del patrimonio architettonico storico costruito in muratura. Nel prossimo incontro si verificherà lo stato di avanzamento delle attività così come era stato annunciato in chiusura del convegno del 2017.  La giornata del 24 marzo sarà anche occasione per presentare gli atti del convegno dello scorso anno, raccolti in un robusto volume ricco di contenuti e di immagini esemplificative.
Nel corso della giornata interverranno:
- esponenti del Ministero per i Beni e le attività culturali e il turismo,
- il Governo, attraverso esponenti del Sub commissariato delle Marche;
- esponenti delle università di Macerata, Camerino, Roma-Sapienza e Roma Tre;
- professionisti impegnati nelle attività della progettazione antisismica;
- tecnici di Comuni impegnati nelle attività propedeutiche alla ricostruzione;
- associazioni di cittadini.

Si cercherà di dare risposte agli specifici interrogativi connessi alla ricostruzione. Saranno affrontati gli aspetti tecnici, umani, economici e sociali, che potremmo identificare con le istanze della sicurezza, della identità, della sostenibilità, e della partecipazione: quattro parole chiave che dovranno indirizzare la ricostruzione dei centri urbani e dei piccoli nuclei dell’Appennino Centrale distrutti o danneggiati dagli eventi sismici dell’autunno 2016.

La partecipazione alla giornata di lavoro consentirà l'acquisizione di 4+4 CFP per Architetti
> ISCRIZIONI DISPONIBILI SU su IM@teria