Report e conclusioni WS 02

 

Il WSCII svolto nel mese di febbraio 2017 aveva come obiettivo lo studio degli apparati murari dell’edificio di Calle San Ignacio, evidenziando diverse tematiche relative allo studio delle stratigrafie murarie.
Nelle sessioni teoriche la Coordinatrice Roberta Cairoli di ArchoRes ha commentato “Introduzione all’analisi stratigrafica dell’Architettura e L’Archeologia dell’Architettura” con sintesi relativa alla disciplina e al metodo, con rimandi ai principali documenti che hanno sancito accordi nazionali e internazionali, sui concetti base del restauro e sui sistemi operativi, sui principi della stratigrafia in archeologia e la sua applicazione in ambito diagnostico sull’architettura. Sono stati mostrati e commentati esempi di schedatura muraria, le fasi dell’analisi e i tipi di documentazione necessari, le prospezioni geofisiche. In particolare, le analisi utili per le datazioni indirette, quali il radiocarbonio C14 e la dendrocronologia sono risultati assai interessanti per il Direttore del Gabinete de Archeologia de la Oficina del Historiador de la Habana, Rojer Arascaeta, che ha manifestato l’interesse per tali metodiche e l’auspicio a proseguire la collaborazione in questo senso.
I relatori hanno esposto le tecniche che poi sono state applicate durante il sopralluogo nell’edificio:
- Mariano Cristellotti e Maria Elena Moschella hanno presentato dei casi studio effettuati da Cristellotti&Maffeis e introdotto alla diagnostica applicata ai beni culturali.
- Giuseppe Latte Bovio di Boviar srl ha introdotto il tema delle strumentazioni per lo studio delle murature, con particolare riguardo alle prospezioni geofisiche e alle strumentazioni più aggiornate.
Nella fase pratica in cantiere sono stati effettuati i campionamenti in situ in relazione ai temi delle prospezioni geofisiche, dell’analisi della sezione delle strutture murarie e dell’analisi chimica dei materiali con scelta dei campioni da analizzare.

[di Roberta Cairoli, Coordinatore WS 02]